Mr. Ernst Wastl, collezionista Austriaco e proprietario della Ernst Gallery di Budapest, ha acquistato la scultura di una mucca a grandezza naturale, chiamata “Milky Way”. Quest’opera, decorata con più di 13.500 cristalli Swarovski, è stata acquistata nel corso di un’asta di beneficenza il 2 Ottobre 2007 nel Four Seasons Gresham Palace Hotel di Budapest per un prezzo da record.

L’opera d’arte, progettata e prodotta dagli artisti János Héder and Judit Zoltai, co-fondatori e designer di Manooi, è diventata l’emblema della “Cow Parade” del 2007, poco prima dell’asta. Il valore delle sculture non deriva solamente dai preziosi cristalli Swarovski e dall’eccezionale esecuzione tecnica (illuminata dall’interno) ma dal concept che rappresenta.

Mr. Wastl si considera molto fortunato per aver potuto acquistare la Milky Way, dato che l’asta era stata annunciata solo con poco anticipo. Perfino il New Yorker Museum – uno dei più grandi concorrenti di Mr. Wastl – è arrivato troppo tardi per fare un offerta. Il museo ha già contattato l’Ernst Gallery per avviare negoziazioni riguardo alla “Milky Way”. Tuttavia, il fortunato Mr. Wastl, è sicuro che questo incredibile capolavoro darà un nuovo impulso alla scena artistica e che potrà trovare un posto nei musei d’arte moderna di tutto il mondo.

Mr. Ernst Wastl, sottolinea un altro importante fattore: cioè che con il suo acquisto ha potuto supportare “Hole in the Wall”, una fondazione di beneficenza (avviata da Paul Newman) che sostiene i centri ricreativi per bambini affetti da tumori e malattie croniche.

Mr. Wastl intende portare la scultura in Austria: “Necessita certamente di un contesto internazionale. Un museo Americano potrebbe assicurare ciò, ma a mio parere l’opera “Milky Way” può svelare il suo vero significato solamente in un luogo vicino alle sue origini.”

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *